Crea sito




language select

Immaginate che queste frasi non siano pronunciate sui tessuti, ma dai tessuti stessi, perché è così che è andata. Alcuni si sono espressi sottovoce, altri con tono fermo, ma pur avendo le mie segrete preferenze li ho ascoltati tutti, senza interloquire. Perché parlarono a me? Me lo sono chiesto anch'io. Forse perché non li guardo con quell'aria da compratore, come schiavi al mercato, ma come amici da invitare a cena.

Dizionario illustrato dei tessuti

 


1 - IRISH LINEN - Vi diranno subito che si sgualcisce. Poi, trasfigurati dal tono dell'intenditore, vorranno concedergli l'indulto e aggiungeranno che la sua bellezza è proprio lì. Avvertendo che perde il colore, vi faranno fare un altro giro su questa stessa giostra. In verità il lino irlandese fa a meno della bellezza e anche di questi magnanimi sostenitori che poi non lo usano affatto. Perché possiede qualcosa di meglio: il fascino. Gli eleganti di tutti i tempi lo amarono e lo amano senza questi elogi, con una fiducia incontaminata da dubbi, affrontandolo come un'ottimista affronta il destino.
immagini tessuti



2 - GABARDINE - E' la giacca di Victor Lazlo, che ha un posto tra i grandi archetipi. Nessun tessuto drappeggia come il gabardine in lana ed è altrettanto sensibile alle lavorazioni sartoriali. Rivela la sua bellezza solo dopo la lavorazione, piuttosto che in pezza. Ermetico, delicato, non molto confortevole, è destinato solo ad un guardaroba raffinato e completo.
immagini tessuti

 



3 - COTTON DRILL - Ottimo per pantaloni estivi, insuperabile per i bermuda, indispensabile per il classico chino. In blu o in caki è anche un completo estremamente versatile. Chi veste in sartoria è costretto ad invidiarne certe qualità meravigliose prodotte in esclusiva per le grandi case, come ad esempio la Avirex.
immagini tessuti

 



4 - BEDFORD CORD - Per pantaloni ad alta intensità emotiva. Ha grosse coste longitudinali, simili però a quelle dell'ottomano più che a quelle del velluto. Con queste linee definite e l'aria rustica e tenace, dona un aspetto composto e disinvolto al tempo stesso. In bianco (rarissimo) è atomico sotto il blazer a doppio petto. Nei colori autunnali, vi accompagnerà a passeggio come un cane e alla stessa stregua vi conferirà l'aspetto dell'uomo forte e gentile.
immagini tessuti

 



5 - CAVALRY TWILL - In pesi diversi, fino a raggiungere quelli estremi, è il pantalone che, insieme alle flanelle, funge meglio da sfondo silenzioso ai classici tessuti inglesi, ma è molto più resistente a giornate di viaggio o usi ravvicinati e ripetuti.
immagini tessuti

 



6 - MOLESKIN - Fratello o padre del fustagno, non ha lo stesso buon carattere. E' anzi un rustico inflessibile al richiamo delle mollezze. Raro come un porcino a Gennaio, per il momento resta destinato ai cacciatori o a chi viva in campagna.
immagini tessuti

 



7 - WHIPCORD - Ha una costina diagonale molto rilevata e ciò lo distingue dal covert (o covercoat), che ha lo stesso effetto muliné, ma è più rasato. Quello che vedete, come suo cugino il bedford cord, ha un peso di trenta once ed entrambi risultano quasi impenetrabili all'ago. Quando il pantalonaio mi vede giungere con un taglio di questi tessuti, mi dice: "Avvoca', avete portato un'altra pelle di diavolo"?
immagini tessuti

 



8 - DONEGAL TWEED - Qualcuno ha chiamato pioggia i granelli colorati che interrompono i colori sempre uguali di questo tessuto. Guardate meglio: non sono gocce, ma fiori su un prato d'Irlanda.
immagini tessuti

 



9 - CORDUROY
- Ecco un signorotto di campagna che fa la sua figura anche in città, purché non gli si richieda troppo. Molto usato per il pantalone da tempo libero o da mattina, adora figurare in tre pezzi col gilet a quattro tasche e sei bottoni. Di corno, naturalmente.
immagini tessuti

 



10 - HARRIS TWEED - L'uomo sembra essere intervenuto il meno possibile in questo tessuto nato dalla terra e da essa destinato ai sommi conoscitori. Colori della natura, lane ruvide, una volta non era raro vedervi dentro qualche filo d'erba. Ne posseggo un taglio tessuto a mano che avrà quaranta anni ed odora ancora di lanolina. Ventilato al punto giusto, assorbe la traspirazione e dona una stabilità termica e igroscopica assoluta. Maschile, senza mezzi termini.
immagini tessuti

 



11 - SOLARO
- E' un esempio di come il linguaggio dei tessuti assorba significati che vanno al di là dell'aspetto estetico. A dispetto della superficie cangiante, le origini militari e gli stessi uomini che l'hanno indossato hanno fatto col tempo del Solaro uno dei tessuti più composti, il paradigma di un understate estremamente intellettuale. Da professori in su.
immagini tessuti

 



12 - CACHEMIRE
- Regina delle stoffe e stoffa delle regine. E i re? Non li si vede indossarlo in pubblico, ma credo che lo facciano in privato. Possiamo trarne la conclusione che il suo pregio vada mitigato da un uso confidenziale. Una giacca di puro cachemire deve costruirsi e considerarsi come un pullover e sarà a suo agio nel tempo libero e nelle occasioni informali. Il modo inimitabile di catturare e restituire i colori e la morbidezza che stimola il contatto lo rende adatto a dialoghi per i quali già conoscete il linguaggio giusto.
immagini tessuti

 

 



13 - SCOTTISH TWEED - Tessuto rigido in lane e disegni immortali. Le fantasie che lo contraddistinguono sono dette district check e vengono imitate e riportate da sempre su altri materiali dalla mano più compiacente. Per chi ama leggere la poesia nella sua lingua originale.
immagini tessuti

 

 



14 - SHETLAND - Tessuto ormai in disuso, esiste anche in tinta unita. Ricordate Cary Grant nel film "Il Gatto"? Entra al Carlton e fin sulla spiaggia veste una giacca azzurra di Shetland, che in molti non avremo mancato di ammirare. Dei tre ingredienti di questa scena indimenticabile: il grande albergo, l'amore estivo e l'uomo sicuro di sé, uno è ormai difficilmente reperibile, ma non vi dico qual è.
immagini tessuti

 



15 - TROPICAL
- Tessuto aerato e scattante, confortevole, ingualcibile in viaggio anche nei pesi più leggeri. Se il suo vicino di casa, l'hopsack, si trova a suo agio nelle tinte unite, il tropical valorizza ogni fantasia. Nonostante abbia tutte le doti, non è molto usato. Il motivo è in parte in una fallace equivalenza tra peso e freschezza e per il resto nella scarsa resa che queste armature a tela hanno nell'industria della confezione.
immagini tessuti

 

 



16 - GRISAGLIA - Anche se viene coniugata dal blu al verde, ha senso compiuto solo in grigio. Solo la flanella ne possiede più sfumature, a ciascuna delle quali corrisponde un diverso grado di compatibilità con impegni ed età: dallo studente al ministro. Nel dubbio, restare a metà strada.
immagini tessuti

 



17 - OCCHIO DI PERNICE - E' tra i classici del semiformale. Rispetto alla grisaglia, può assumere vari colori restando sempre uguale a se stesso. Ineccepibile, taciturno. Per chi ha scelto di non farsi notare.
immagini tessuti

 



18 - PIN STRIPE - Dal pettinato coperto al rasato lucente nei filati più sottili e pregiati, questa tipologia di gessato è di un formalismo meno austero del chalk stripe e, a differenza di quest'ultimo, può affezionarsi anche ad un padrone di giovane età.
immagini tessuti

 



19 - CHALK STRIPE - Nessun raggio di luce deve uscire da questo tessuto. E' uno schermo impenetrabile al di là del quale le passioni vengono contenute senza agitarsi. Le righe parallele sono sbarre che le tengono a bada. Una camicia bianca, una scarpa nera e state dicendo che nulla di imprevedibile può accadere.
immagini tessuti

 



20 - SAXONY - La fantasia Principe di Galles assume in questo materiale la massima eloquenza. Con riga rossa, celeste o senza, l'importante è che i quadri siano ben definiti e non creino effetti ottici simili alle righe di un vecchio televisore mal sintonizzato.
immagini tessuti

 

 

 


Scrivi e lascia un tuo Commento..clicca quì..
 

 

 

 

 

 

- MasterWeb - marcomdf@yahoo.it -
<< Back Index <<